PROMO BAR

“Il Gusto si racconta” con Nino Ferreri

Location l’atmosfera coinvolgente delle Cantine Nicosia, con l’Etna sullo sfondo della storica bodèga etnea

Serata d’onore della rassegna enogastronomica di Cantine Nicosia con due protagonisti : Nino Ferreri chef del LIMU di Bagheria ed il Tre Bicchieri Gambero Rosso 2023 VULKA’

La rassegna gastronomica “Il Gusto si racconta” ha ospitato lo chef Nino Ferreri del LIMU Restaurant di Bagheria per una cena d’autore. Location l’atmosfera coinvolgente delle Cantine Nicosia, con l’Etna sullo sfondo della storica bodèga etnea, ad accogliere 80 ospiti, molti dei quali hanno potuto partecipare anche alla masterclass sui rossi di casa Nicosia, premiati negli anni con i Tre Bicchieri Gambero Rosso (ne abbiamo parlato su https://vip-vinoinpratica.com/tre-bicchieri-special-edition-cantine-nicosia/).

La nouvelle vague di Ferreri, giovane chef di ritorno dopo esperienze importanti (prima fra tutte la cucina dello stellato svizzero “La Table d’Adrien” a Verbier), si rivela di stile essenziale ma ricca di spunti, ove la materia prima viene rispettosamente lavorata ed i piatti del menù stagionale progettati per esprimere al massimo il gusto dei singoli ingredienti, primi tra tutti il pesce del Tirreno ed il verdello di Bagheria.

A scandire la prima parte della serata, introdotta dal racconto di Nino Aiello, i“Bocconcini di alici in agrodolce”, che abbinati alle bollicine del Carricante, “Sosta Tre Santi Brut Metodo Classico 2019”, sono stati facile oggetto di bis. 

A tavola si comincia invece con “La stagione del capone”, dove la lampuca marinata e’ accolta da una maionese all’aringa affumicata, su insalata liquida di finocchio e mandarino verde. Che dire dell’abbinamento magistrale con un “Monte Gorna Vecchie Viti 2013″ che ne ha esaltato il gusto sapido.

Molto apprezzato dai commensali “Barbecue mon amour”, con totano arrosto in salsa bbq , spuma di patate alle erbe e chips di riso al nero dello chef , abbinato alle suadenti bollicine, stavolta del “Sosta Tre Santi Etna Brut Bianco Metodo Classico 2018”.

Si prosegue con una “ Passeggiata d’autunno sull’Etna” in compagnia di un calice di “Fondo Filara Frappato Biologico 2021”  i cui profumi di frutta rossa fresca, more e mirtilli, e la vivace morbidezza esaltano il piatto di Gettoni golosi di pasta fresca in tre versioni, su infuso ai profumi del sottobosco etneo.

Il talentuoso resident chef Angelo Cinquerughe ci delizia, facendo gli onori di casa, con uno dei suoi piatti “Come le foglie…fra mare e terra”. Una succulenta tartare affumicata di gambero rosso, su salsa agrumata all’anice stellato e menta, crudo di porcino dell’Etna e lampone. Immancabile compagno il perlage persistente del “Sosta Tre Santi Etna Brut Rosato Metodo Classico 2019”. Torna Nino Ferreri, con la sua crepinette di maialino nero con cavolo trunzo e jus di verdello di Bagheria, denominato “Dai Pirenei ai Nebrodi passando per Aci”. A fargli da sublime accompagnatore il vino protagonista della serata, fresco premiato con i Tre Bicchieri 2023 Gambero Rosso, “Vulkà Etna Rosso 2020”, che ti richiama all’assaggio.

Gran finale “Pensando a una torta di mele”, dolce al cucchiaio di profumatissime mele dell’Etna caramellate, zabaione, melograna e lingue di gatto, sublimato dalla “Malvasia Balanubi”, anche questa elegantemente servita dai sommelier Fisar.

L’atmosfera conviviale di Cantine Nicosia, con il garbo e la competenza del patron Graziano Nicosia, e degli anfitrioni Antonio Marino e Santi Natola, hanno caratterizzato l’intero banchetto, inducendo i fortunati partecipanti a trattenersi piacevolmente, dialogando con gli chef, in attesa della prossima straordinaria tappa de “Il Gusto si racconta”.